Come sistemare i mobili in un open space?

Un open space non è sempre semplice da arredare e organizzare, in particolare quando o si ha l’obiettivo di recuperare metri quadri e di utilizzare i mobili in modo tale da suddividere bene gli spazi.

Questo tipo di ambiente contribuisce a fornire un’impressione di maggiore ariosità e spazio, ma se non si dispongono bene gli elementi si rischia di sortire l’effetto opposto di caos e disordine.

Vediamo come sistemare i mobili in un open space per creare una stanza dall’aspetto confortevole e ordinato.

Rispettare le funzioni degli spazi

La prima cosa da fare è decidere come disporre i mobili, ma prima di effettuare la scelta bisogna sempre avere le idee chiare su quale scopo si vuole assegnare a un determinato spazio.

Infatti è ben diverso organizzare un’area relax, una zona dedicata alla lettura o uno spazio di condivisione. Piegate la disposizione degli elementi alla funzione che volete dare a quella determinata area del vostro open space.

Ma, allo stesso tempo, siate anche realistici: sebbene abbiate voglia di creare tre diverse zone adibite a tre diverse funzioni, se lo spazio non è sufficiente e vi causerebbe solo un groviglio di oggetti e mobili, desistete.

In questo caso, cercate di accorpare più funzioni a un’unica area in modo tale che potrete comunque fare tutto con comodità, ma senza intaccare l’estetica del luogo.

Tenere in conto l’illuminazione

L’illuminazione è la chiave per decidere come disporre gli elementi del vostro open space. Infatti bisogna tenere in conto l’esposizione della stanza per stabilire dove posizionare i mobili.

Cercate di fare in modo di sfruttare la luce naturale il più possibile. Quindi, ad esempio, se volete creare uno spazio dedicato alla lettura, fatelo nel punto preciso in cui l’illuminazione vi permette di non utilizzare lampade.

Lo stesso discorso vale per il tavolo da pranzo, che va posizionato in un punto luminoso per poter sfruttare la luce durante i pasti.

Lasciare libero il passaggio

Una regola importante è di non sovraffollare gli spazi e di fare in modo di poter passare e camminare liberamente e senza intoppi.

Mettete in conto di lasciare sempre almeno 80 centimetri tra un elemento della stanza e l’altro. Inoltre, per non sottrarre all’open space la sua caratteristica ariosità, meglio un mobile in meno che uno in più.

Se potete, scegliete elementi che abbiano insieme più funzioni, per lasciare più spazio e creare un ambiente più rilassato e non troppo affollato.

Separare le zone

I mobili e i vari elementi, oltre ad assolvere alla propria funzione, negli open space hanno anche il compito di dividere gli spazi.

Potete utilizzare mobili uguali e posizionarli in maniera tale da differenziare gli spazi d’azione come fossero stanze differenti.

Anche un tappeto può servire allo stesso scopo: basta aggiungerlo sotto un gruppo di poltrone per creare una zona conversazione.

Oppure, collocate una bella lampada dalla luca soffusa accanto a una poltrona per delimitare un’area lettura.

Creare un equilibrio visivo tra gli elementi

Un altro principio da rispettare è quello di non disporre i mobili a caso, e quindi magari raggrupparli tutti in una zona lasciandone un’altra vuota.

Bisogna rendere l’ambiente omogeneo per non creare una stanza dall’aspetto sbilanciato, sgradevole e disordinato, con aree spoglie che sia alternato ad altre troppo piene.

Giocate anche con le forme dei mobili per stabilirne la disposizione. Prima di iniziare, vi può aiutare disegnare una pianta della stanza per avere tutto sotto controllo e visualizzare l’effetto finale.

Individuare il punto focale della stanza

Per creare un equilibri tra i blocchi, il modo migliore è partire da un punto focale attorno al quale deve ruotare l’intera stanza.

Solitamente, questo è il divano, che va sicuramente messo in evidenza perché è l’elemento che occupa la maggior parte dello spazio e dove si passa la maggior parte del tempo.

Una volta stabilito il vostro punto focale, fate ruotare tutti gli elementi attorno a esso, bilanciandoli in maniera omogenea.

La suddivisione degli spazi in un open space è molto personale e dipende dalla grandezza della camera e da quello che avete in mente.

Ma tenere a mente questi pochi consigli vi aiuterà a mettere i mobili nel punto giusto e a creare un ambiente elegante e di gusto.

Ada Legnante
Ada Legnante
Nata a Napoli, amo leggere, viaggiare e le lunghe passeggiate. Ma non posso fare nessuna di queste cose se prima non mi organizzo e metto tutto in ordine.